RENAULT LANCIA LA RIVOLUZIONARIA TECNOLOGIA IBRIDA E-TECH SUI SUOI MODELLI DI VOLUME

Il mondo delle auto, e in particolare quello delle motorizzazioni, è in continuo cambiamento. Necessaria riduzione di consumi ed emissioni di CO2, norme...

Leggi tutto

Honda Civic Type-R, ama la pista ma è ottima anche per la città

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
/ 07

La Honda Civic Type R è stata progettata ex-novo per offrire l’esperienza di guida più entusiasmante nel segmento delle berline sportive, su strada e circuito. Civic Type R è stata sviluppata di pari passo alla nuova Civic berlina 5 porte con l’obiettivo di migliorare le prestazioni dinamiche e il livello di sofisticazione di entrambi i modelli. Eredita le elevate prestazioni della famiglia di berline Honda coniugando la purezza del telaio a trazione anteriore con un design aggressivo e dinamiche sofisticate (vedi video).

Il nuovo volano a massa singola abbinato al leggero cambio manuale a sei rapporti riduce il peso d’inerzia della frizione del 25% coniugandosi con un rapporto di trasmissione finale ridotto del 7% per migliorare la reattività in accelerazione. La funzione di abbinamento dei giri rende più fluida la cambiata eliminando il fastidioso “contraccolpo” causato da un numero di giri eccessivo o insufficiente.

La struttura della carrozzeria leggera e considerevolmente rigida, frutto di nuove tecniche di ingegneria e costruzione, si coniuga con il centro di gravità più basso e con un nuovo e sofisticato sistema di sospensioni per dar vita ad una guida sempre dinamica ed esaltante.

L’avanzato sistema di sospensioni anteriori a doppio perno riduce l’effetto della coppia sullo sterzo migliorandone la sensibilità nelle curve strette. Al posteriore, il nuovo sistema multi-link migliora il comfort di guida di Type R insieme alla stabilità ad alte velocità. Il servosterzo elettrico a doppio pignone e rapporto variabile è una novità per Type R, che si avvale di un sistema simile a quello montato sulla Civic 5 porte pur ottimizzandone il rapporto variabile in modo da offrire una sensibilità più diretta e sicura ad alte velocità.

La massima potenza erogata dal sofisticato motore TURBO VTEC da 2 litri è di 320 CV a 6.500 giri/min. mentre la coppia massima è di 400 Nm da 2.500 giri/min. a 4.500 giri/min. Passa da 0 a 100 km/h in soli 5,7 secondi ed è in grado di raggiungere una velocità massima di 272 km/h, aggiudicandosi così il titolo di auto più veloce e con l’accelerazione più reattiva della categoria. Ha inoltre segnato il giro più veloce mai completato da una Type R sul circuito di Nürburgring Nordschleife in 7 min. e 43,8 sec.

La nuova Civic Type R vanta inedite modalità di guida: alla “Sport” e “+R” specifica per i circuiti, si è aggiunta la configurazione “Comfort” che regolano su misura la taratura delle sospensioni, la geometria dello sterzo e la risposta dell’acceleratore. Rispetto alla precedente versione di Type R, la differenza più consistente tra le forze di ammortizzamento delle singole modalità di guida offre alla nuova vettura una maggiore fruibilità su diversi tipi di fondi stradali. In particolare, la modalità Comfort offre maggiore capacità di ammortizzamento della sospensione abbinato a una minore reattività dello sterzo.

La linea aggressiva afferma con decisione il carattere dinamico di Civic Type R. Più larga, più lunga e più bassa di tutti i suoi predecessori, la nuova Civic presenta sporgenze contenute oltre a linee tese e vigorose. Un “volto” risoluto e aggressivo, passaruota pronunciati e bocchette anteriori e posteriori scolpite delineano l’attitudine sportiva di Civic. La nuova Civic Type R è più lunga di 165 mm, più bassa di 36 mm e più ampia di 2 mm rispetto al modello di precedente generazione.

All’anteriore, le linee aggressive del paraurti sono accentuate da uno spoiler alato in fibra di carbonio e da una linea rossa sportiva, che si allunga sull’intera vettura. Le aperture di ventilazione allargano il paraurti mentre le griglie romboidali completano le bocchette di ventilazione scolpite. L’interpretazione originale del “volto” della famiglia Honda, che integra i gruppi ottici anteriori, è migliorata grazie a una nuova bocchetta dell’aria sull’anteriore. Come tutti i modelli Type R, sfoggia la “H” rossa: il rinomato emblema della Casa. La nuova Civic Type R vanta un cofano leggero di alluminio che integra una condotta dell’aria, al centro di una cavità trapezoidale. Il cofano pesa 5,3 kg in meno rispetto alla versione di acciaio presente sul modello a cinque porte.

Le minigonne laterali in fibra di carbonio tra i passaruota anteriori e posteriori sono più ampie rispetto a quelle adottate sulla Civic Type R di precedente generazione. I passaruota alloggiano ruote più larghe e, al posteriore, vantano una carreggiata più ampia, aumentata di 65 mm per un totale di 1.593 mm.

I nuovi cerchi in lega neri da 20 pollici, un’esclusiva di Type R, fanno parte delle modifiche estetiche e riempiono i passaruota con pneumatici da 245/30 R20.

Un imponente diffusore in fibra di carbonio corre al di sotto del paraurti posteriore allargato, che è caratterizzato da tre condotti di scarico completamente funzionali con una coppia di alette direzionali su ogni lato. Il condotto di scarico centrale è di diametro ridotto. Le esclusive estremità laterali del tetto si allungano verso l’aletta posteriore per un effetto visivo sensazionale.

Le dotazioni aerodinamiche comprendono un sottoscocca uniforme, sporgenze anteriori contenute e bocchette di ventilazione distintive per un assetto sportivo e risoluto. Queste caratteristiche contribuiscono a raggiungere il miglior bilanciamento della categoria tra sollevamento e trazione, offrendo una maggiore stabilità ad alte velocità.

Per aiutare il conducente a gestire la straordinaria potenza della vettura, le ruote anteriori sono dotate di freni Brembo a prestazioni elevate, appositamente sviluppati per Type R. Al posteriore, i dischi solidi da 305 mm sono più larghi di 9 mm rispetto a quelli utilizzati sul modello precedente.

La qualità, il comfort e il livello di rifiniture dei nuovi interni sono significativamente migliorati. Gli occupanti dei sedili anteriori e posteriori godono di maggiore visibilità e spaziosità mentre l’ampio vano di carico e l’innovativo telo copribagagli con scorrimento laterale la consacrano berlina ad alte prestazioni più pratica e versatile della categoria. La nuova Civic Type R vanta lo stesso ambiente sofisticato e di qualità superiore del modello berlina a 5 porte con l’aggiunta di tessuto scamosciato color rosso e nero per i sedili sportivi con schienale alto. I sedili sono dotati di particolari rinforzi e cuscinetti, offrendo un sostegno perfetto nella guida sportiva, e sono i più leggeri in assoluto della serie Type R.

Il volante è impreziosito da inserti in pelle rossa e da un’impuntura esagonale mentre il quadro strumenti centrale in carbonio è circondato da bordi rossi e sottili, che si prolungano sugli interni delle portiere. Il pomello del cambio è realizzato in lega di alluminio. Tutte le caratteristiche degli interni sono un’esclusiva di Type R.

Grazie alla piattaforma più lunga e più ampia e all’interasse più lungo, gli occupanti dei sedili anteriori e posteriori beneficeranno di una visibilità e di una spaziosità maggiori in cui vivere le travolgenti prestazioni offerte da Type R. Per il conducente, la superficie più compatta del cruscotto si traduce in una seduta più bassa di 65 mm, e quindi in una visibilità migliorata. I sottili montanti anteriori (di 12 mm più stretti rispetto al modello predecessore) migliorano la visuale anteriore offrendo un angolo di 84,3 gradi, il più elevato della categoria.

La capacità del vano di carico di ben 414 litri e l’innovativo telo copribagagli a scorrimento laterale e amovibile confermano che Type R è la berlina ad alte prestazioni più pratica e versatile. La facilità di accesso è garantita dai sedili posteriori frazionabili nel rapporto 60:40, dalla minigonna ad altezza ridotta (680 mm) e dall’ampia apertura del vano portabagagli (1.120 mm) nonché dal pavimento piatto per consentire il carico di oggetti di peso e dimensioni importanti.

La console centrale vanta una finitura color nero lucido e segue il tema del “centro tecnologico”. La parte inferiore di fronte alla leva del cambio è configurata come un vano portaoggetti a due ripiani provvisto di vassoio frontale che offre accesso immediato ai dispositivi, oltre a un tappetino di ricarica wireless per smartphone (sulle versioni GT). Il secondo ripiano dietro la console centrale offre un vano portaoggetti più discreto oltre all’accesso alle porte HDMI e USB, così come alle prese a 12 V. Il passaggio per cavi permette di collegare il primo ripiano al secondo. Nella parte superiore della console centrale si trova il display touchscreen a colori da sette pollici Honda CONNECT. Oltre a essere un dispositivo “touch” con funzioni di Infotainment e di controllo del climatizzatore, il display è collegato a una telecamera per la retromarcia. Offre inoltre un utilizzo intuitivo migliorato oltre alla totale integrazione con smartphone attraverso Apple CarPlay® e Android Auto.

Di fronte al conducente, il layout del quadro strumenti offre massima chiarezza e un utilizzo altamente intuitivo. Il display TFT-LCD a colori da sette pollici dell’Interfaccia di informazione del conducente (DII, Driver Information Interface) occupa la sezione centrale più ampia del pannello strumenti riconfigurato, comprensivo di indicatori virtuali nonché di area in cui è possibile visualizzare una serie di informazioni a scorrimento. In esclusiva su Type R, la funzione di illuminazione specifica per la modalità di guida permette di accedere a una serie di informazioni, tra cui la spia LED del cambio, l’indicatore di pressione dell’alimentazione, l’accelerometro e il cronometro per la registrazione del tempo di percorrenza su giro.

Le funzioni di scorrimento e selezione della DII sono controllate attraverso i comandi a pollice presenti sulla razza sinistra del volante. La combinazione dei comandi al volante e il display DII sono disposti lungo la linea di visuale frontale del conducente per minimizzare le distrazioni alla guida. La razza sinistra integra inoltre i comandi Bluetooth® HandsFreeLink® per telefono; un secondo comando a pollice sulla razza destra dello sterzo permette di gestire il sistema di controllo della velocità di crociera e di mantenimento della corsia.

Analogamente a Civic berlina 5 porte, la nuova Type R è dotata del pacchetto Honda SENSING per la sicurezza, uno dei pacchetti più completi della categoria che si avvale di una combinazione di informazioni radar e video, nonché di una serie di sensori High-Tech capaci di allertare e assistere il conducente in situazioni potenzialmente pericolose.

La versione top GT, vanta inoltre il sistema di informazione sui veicoli nell'angolo cieco, che integra il sistema di monitoraggio del traffico in avvicinamento, oltre a comandi del climatizzatore bi-zona, specchietto retrovisore auto-oscurante, Honda CONNECT con Navigazione Garmin, tappetino di ricarica wireless, sistema audio da 542 W con 12 altoparlanti e fendinebbia anteriori a LED.

La produzione della nuova Civic Type R sarà avviata nell’estate 2017 presso lo stabilimento britannico Honda of the UK Manufacturing (HUM) a Swindon, il centro di produzione internazionale della Civic berlina di decima generazione.

Type R sarà esportata in tutta Europa e in altri mercati mondiali, tra cui Giappone e Stati Uniti.

In Svizzera la Civic Type-R sarà disponibile presso i concessionari del marchio da settembre. I prezzi oscillano tra i 37'300 franchi della versione di allestimento Type-R e i 41'300 della variante di allestimento più ricca, la Type-R GT che dispone, in più della versione “normale” di specchietto retrovisore interno fotosensibile, sistema di rilevazione dell’angolo morto, sensori di posteggio anteriori e posteriori o ancora i fendinebbia a LED.

Type-R, un successo che festeggia i 25 anni

Il 2017 segna il 25° anniversario dall’introduzione della primissima Honda Type R. Per oltre due decenni, l’emblema di Type R ha contraddistinto la versione del modello dalle prestazioni più elevate, frutto della filosofia di costruire auto da strada ispirate al mondo delle corse.

I modelli Type R di Honda hanno sempre rappresentato la purezza del Concept originario: minimizzare il peso e al contempo ottimizzare potenza, reattività, stabilità dinamica e prestazioni di frenata.

Il nome Type R compare per la prima volta nel 1992, con il debutto della NSX Type R di prima generazione. L’obiettivo di Honda era di sviluppare un’auto capace di coniugare un piacere di guida travolgente con la velocità di un’auto da corsa, spinta da un motore V6 da 3 litri in grado di erogare 280 CV. Attraverso un imponente programma di riduzione del peso, il modello standard di NSX viene alleggerito di quasi 120 kg anche grazie all’adozione di nuovi sedili Recaro in composito leggero in sostituzione del modello in pelle a regolazione elettronica.

Nel 1995, Honda introduce la prima generazione di Integra Type R, ufficialmente disponibile solo sul mercato giapponese. Il motore VTEC da 1.8 litri a quattro cilindri in grado di erogare 200 CV di potenza di cui è dotata raggiunge un massimo di 8.000 giri/min. e rende l’esperienza Type R accessibile a un pubblico molto più vasto. La versione superiore è più leggera rispetto al modello Integra standard, pur conservandone la rigidità, e offre un cambio manuale a cinque marce a rapporti brevi oltre a sospensioni e freni migliorati.

La Honda Civic Type R del 1997, esclusivamente disponibile in Giappone, è spinta dal rinomato motore B16 da 1.6 litri, il primo montato su una vettura standard prodotta in serie a offrire una potenza in uscita superiore a 100 CV al litro. Type R offre un telaio più rigido, una sospensione anteriore e posteriore a doppio braccio oscillante, freni di livello superiore e un differenziale a slittamento limitato elicoidale.

L’anno successivo, in anteprima in Europa viene ufficialmente proposta una Type R nelle vesti del modello Integra Type R 1998. Spinta da un motore VTEC da 1.8 litri a quattro cilindri, questa iconica coupé offre 190 CV a un numero di giri/min. massimo di 8.000. L’attenzione al peso sulle versioni europee porta anche all’adozione di un parabrezza più sottile.

Il 1999 è l’anno che segna il lancio della prima Type R a cinque porte. Accord Type R è provvista di un telaio e sospensioni più rigidi, freni più potenti e un differenziale a slittamento limitato. È disponibile anche con un sistema a doppio scarico e uno spoiler posteriore opzionale.

Il 2001 vede il debutto della seconda generazione di Integra Type R per il mercato giapponese oltre al lancio della seconda generazione di Civic Type R, il primo modello Type R a essere prodotto presso lo stabilimento Honda of the UK Manufacturing (HUM) a Swindon. Anche la versione per il mercato giapponese, che vanta una serie di miglioramenti rispetto al modello britannico, viene prodotta a Swindon.

Nel 2002, la seconda generazione di NSX Type R viene introdotta in Giappone e rappresenta un’ulteriore evoluzione della filosofia di auto ispirate al mondo delle corse. La fibra di carbonio viene ampiamente impiegata per ridurre il peso, anche sull’ampio spoiler posteriore e sul cofano ventilato. Rimane il più raro dei modelli Type R di Honda.

La terza generazione di Civic Type R viene lanciata nel marzo 2007, ed è disponibile in due versioni. Ai clienti giapponesi viene proposto un modello sedan a quattro porte spinto da un motore VTEC da 2 litri a quattro cilindri in grado di erogare 225 CV di potenza e provvisto di sospensione posteriore indipendente; per il mercato europeo, invece, l’offerta consiste in una berlina a cinque porte che monta un motore VTEC da 2 litri e 201 CV a 7.800 giri/min.

Il 2015 segna il lancio della quarta generazione di Civic Type R, che vanta una serie di esclusive tecniche. Costruita intorno al primissimo motore TURBO VTEC – il più estremo e performante della gamma Type R – in grado di offrire 310 CV a 6.500 giri/min. e una coppia di 400 Nm da 2.500 giri/min. La gestione ottimizzate delle prestazioni è frutto del sistema di sospensioni adattative a quattro ruote e dell’esclusiva configurazione a doppio perno della sospensione anteriore. La nuova modalità “+R” offre ai conducenti, alla semplice pressione di un pulsante, la possibilità di vivere un’esperienza di guida più intensa con una risposta del motore ed uno sterzo migliorato oltre a una configurazione delle sospensioni ottimizzata. In fase di sviluppo, la Civic Type R di quarta generazione segna un nuovo record nella categoria auto di serie a trazione anteriore al circuito di Nürburgring Nordschleife.

 

CSS Valid | XHTML Valid | Copyright © autoestrada 2018 All rights reserved. - Note legali - Created 2012 aa-arts - Restyling 2013 laio Design - Restyling 2016 Laio Design - UPDATE 2018 AMWeb