RENAULT LANCIA LA RIVOLUZIONARIA TECNOLOGIA IBRIDA E-TECH SUI SUOI MODELLI DI VOLUME

Il mondo delle auto, e in particolare quello delle motorizzazioni, è in continuo cambiamento. Necessaria riduzione di consumi ed emissioni di CO2, norme...

Leggi tutto

Il polivalente Honda CR-V ora è anche a propulsione ibrida

Dall’introduzione del primo modello nel 1995, Honda CR-V si è costantemente migliorato di generazione in generazione. L’ultima versione è stata sviluppata per superare le aspettative dei clienti, con caratteristiche uniche notevolmente migliorate. Il nuovo CR-V vanta una gamma di tecnologie ancora più sofisticate e una qualità complessiva superiore. Il CR-V sarà disponibile con l’avanzato propulsore ibrido.

Il sistema ibrido si avvale della tecnologia i-MMD (intelligent Multi Mode Drive), che unisce due motori elettrici, un motore a benzina a ciclo Atkinson, una batteria agli ioni di litio e una trasmissione a rapporto fisso per offrire elevati livelli di reattività ed efficienza. Disponibile nelle versioni FWD e AWD.

Il nuovo CR-V mostra un nuovo e sofisticato design esterno, con passaruota più ampi e muscolosi e linee più definite sul cofano, oltre al nuovo “volto” della famiglia Honda che si contraddistingue per il profilo unico del gruppo ottico anteriore.

Il nuovo modello innalza gli standard in termini di qualità degli interni, raffinatezza e spazio. Paragonato con i modelli di marchi premium, il nuovo CR-V offre qualità di guida, reattività dello sterzo, controllo della carrozzeria e gestione dei livelli NVH di livello superiore. Migliorato sotto tutti i punti di visti, il nuovo CR-V offre più che mai comfort, praticità e connettività.

Gli interventi al nuovo CR-V, riguardanti le proporzioni esterne più ampie, il passo più lungo e l’assetto maggiore, offrono come risultato uno spazio interno significativamente incrementato. L’efficienza ai vertici della categoria è accentuata da una generosità degli spazi per tutti gli occupanti, oltre che da un vano portabagagli più ampio e più profondo con un piano di carico allungato. Il nuovo pavimento del vano portabagagli, posizionabile su due diversi livelli, permette di ottenere una superficie piana per il carico di oggetti di grosse dimensioni, mentre il portellone completamente automatico offre un comodo e pratico accesso di carico.

Diverse funzioni intelligenti facilitano l’uso quotidiano del nuovo CR-V. Per esempio, l’altezza del portellone aperto può essere programmata per evitare il contatto con soffitti bassi, la flessibilità dell'abitacolo è massimizzata da un vano della console centrale a tripla configurazione e il nuovo sistema di abbattimento “One-Motion” dei sedili della seconda fila, frazionabili nel rapporto 60:40, rende più facili e veloci le operazioni di carico.

Il design della piattaforma integra l’esclusiva struttura della carrozzeria di nuova generazione ACE™ (Advanced Compatibility Engineering), che impiega una rete di elementi strutturali connessi che distribuiscono l’energia della collisione in modo più uniforme. Inoltre, di serie sull’intera gamma è disponibile Honda Sensing™, uno dei pacchetti di tecnologie di assistenza alla guida e di sicurezza attiva più completi della categoria, capace di rilevare tramite radar e video informazioni utili ad assistere il conducente nelle situazioni di potenziale pericolo.

I clienti potranno scegliere tra otto diverse colorazioni: pastello Rallye Red, metalizzati Lunar Silver, Modern Steel, Cosmic Blue e Premium Crystal Red, perlati Platinum White, Crystal Black e Premium Agate Brown. Tutte le versioni CR-V Hybrid saranno dotate di cerchi in lega da 18” e l’allestimento top di gamma vanterà di serie anche il tetto panoramico.

Le funzioni di sicurezza passiva sul nuovo CR-V sono completate dal pacchetto di tecnologie per la sicurezza attiva Honda Sensing™ e la guida assistita, che – in anteprima per Honda – è installato di serie su tutti gli allestimenti. Honda Sensing™ è un pacchetto di sistemi di sicurezza attiva tra i più completi della categoria. Si avvale di una combinazione di informazioni radar e video, nonché di una serie di sensori High-Tech capaci di allertare e assistere il conducente in situazioni potenzialmente pericolose.

La chiamata di emergenza (eCall) è una funzione standard su tutti gli allestimenti CR-V in Europa.

Il sistema Honda Sensing™ di tecnologie di sicurezza attiva comprende:

  • CMBS (sistema di frenata a riduzione di impatto), che contribuisce ad arrestare l’automobile nel caso rilevi l’impossibilità di evitare la collisione con il veicolo frontale. Si attiva un allarme acustico e, se necessario, viene applicata pressione sul freno

  • Segnalazione di collisione anteriore: effettua una scansione frontale della strada allo scopo di allertare il conducente di potenziali collisioni inviando segnali visivi e acustici per informarlo di intervenire e quindi evitare una collisione

  • Segnalazione del cambio di corsia involontario: rileverà l’eventuale fuoriuscita dell’automobile dalla corsia di marcia senza aver azionato l’indicatore di direzione allertando il conducente di correggere la direzione

  • Segnalazione dell'abbandono della corsia di marcia: si avvale dei dati raccolti dalla telecamera montata sul parabrezza per stabilire se l’auto fuoriesce dalla corsia di marcia. Si avvale inoltre del sistema EPS (servosterzo elettrico) per applicare lievi correzioni e quindi mantenere il veicolo in carreggiata; in determinate situazioni, può inoltre applicare una forza frenante. Il sistema si spegne quando rileva che il conducente ha ripreso il controllo

  • Mantenimento della corsia: contribuisce a mantenere l’auto al centro della corsia di marcia rilevando la segnaletica orizzontale attraverso una camera monoculare e applicando lievi correzioni al fine di mantenere il veicolo all’interno delle strisce bianche

  • Controllo della velocità di crociera: permette al conducente di impostare la velocità desiderata e di mantenere la distanza dal veicolo che si trova di fronte, consentendo l’uso del controllo della velocità di crociera in condizioni di traffico leggero a velocità variabile

  • Riconoscimento dei segnali stradali: rileva e riconosce automaticamente i segnali stradali visualizzandoli sul display del pannello strumenti

  • ISA (assistenza intelligente della velocità) si coniuga con il limite di velocità automatico impostato dal conducente attraverso il sistema TSR al fine di regolare automaticamente la velocità del veicolo a quella indicata dall’ultimo segnale stradale rilevato

  • Controllo predittivo della velocità di crociera: una tecnologia all’avanguardia lanciata con Honda CR-V nel 2015 che prevede e automaticamente reagisce in presenza di veicoli che “tagliano la strada” sulle autostrade a più corsie. Si avvale di una camera e di un radar per percepire la posizione di altri veicoli sulla strada e applica un algoritmo allo scopo di prevedere con quale probabilità i veicoli in marcia sulle altre corsie “taglino la strada”. Ciò permette al nuovo CR-V di regolare automaticamente la velocità prima che gli altri veicoli taglino la strada, per un viaggio comodo e sicuro.

Tra le ulteriori tecnologie di sicurezza di cui è provvisto il nuovo CR-V:

  • Sistema di informazione sui veicoli nell'angolo cieco: si avvale di una tecnologia radar capace di rilevare automaticamente i veicoli presenti nell’angolo cieco del conducente allertandolo attraverso un simbolo visualizzato sullo specchietto posteriore

  • CTM (il sistema di monitoraggio del traffico in avvicinamento) sfrutta i sensori radar laterali e posteriori per avvisare il conducente di veicoli in arrivo mentre procede in retromarcia

  • Lo specchietto retrovisore multi angolo offre al conducente tutte le opzioni necessarie a una visibilità completa per effettuare manovre di retromarcia in completa serenità: una visuale normale a 130 gradi, una visuale ampia a 180 gradi e una visuale dall’alto al basso.

Di serie, vi sono inoltre il sistema VSA® (controllo della stabilità del veicolo) con controllo di trazione, che migliora la capacità di controllo del veicolo in accelerazione, in frenata e in curva, e il sistema di avviso in caso di sgonfiamento degli pneumatici (TPMS).

Rispetto alla precedente generazione di CR-V, Honda ha razionalizzato il layout del display, che ora vanta un unico schermo touch centrale oltre all’Interfaccia di Informazione del Conducente (DII, Driver Information Interface) da 7 pollici visibile attraverso il volante. Le manopole di controllo sono state semplificate così come il gruppo di comandi per gestire l’aria condizionata al di sotto dello schermo touch.

La visibilità anteriore ai vertici della categoria è garantita dalla sezione stretta dei montanti anteriori, più sottili di 10 mm rispetto al modello precedente, migliorando anche la visuale laterale. Honda è stata comunque in grado di mantenere le elevate caratteristiche di sicurezza dei montanti utilizzando acciaio ad altissima resistenza. È stata migliorata anche la visuale della strada al di sopra del cofano grazie alla riduzione di 60 mm dell’area non visibile al conducente.

Le funzioni di controllo del nuovo Honda CR-V Hybrid sono posizionate nella console centrale; il layout è caratterizzato da un selettore centrale che sostituisce la leva tradizionale. Per attivare le funzioni marcia, parcheggio e folle è necessario premere il selettore, mentre per la retromarcia basta sollevarlo. La modalità “Sport”, attivabile attraverso il selettore di guida, offre al sistema ibrido una guida più reattiva. Se la batteria è sufficientemente carica, premendo un pulsante sarà disponibile anche la modalità EV pura, che offre un’autonomia di circa 2 km a zero emissioni a seconda delle condizioni di guida.

Davanti allo sterzo si trova il nuovo pannello strumenti, che vanta il display TFT-LCD da 7 pollici a colori, dotato dell’Interfaccia di Informazione del Conducente (DII, Driver Information Interface), ai cui lati si trovano gli indicatori del livello di carica della batteria e del carburante.

La DII del CR-V Hybrid è caratterizzata da un ampio contachilometri digitale, da un indicatore di potenza lineare e da un indicatore del livello di carica. Integrata nella metà inferiore della DII, si trova la “zona contenuti” dove il conducente può scorrere e selezionare i diversi contenuti Infotainment, tra cui istruzioni di navigazione, SMS ed e-mail (inclusa l’attivazione vocale della risposta), informazioni sulle tracce audio, contatti smartphone, informazioni sul sistema di guida a trazione integrale e informazioni utili sullo stato di manutenzione del veicolo. Disponibile anche un grafico del flusso di energia in uso che indica la fonte di alimentazione dei veicoli e la carica in corso della batteria, oltre alla funzione “Guida ECO” capace di suggerire pratiche di guida più efficienti. In aggiunta, il conducente può monitore l’efficienza nel tempo grazie a una valutazione del ciclo di guida misurata in icone a forma di foglia, che aumentano o diminuiscono a seconda del consumo di carburante raggiunto.

Le informazioni possono essere consultate e selezionate sul display della DII attraverso i comandi posti sulla razza sinistra del volante. Il conducente potrà quindi passare da una modalità all’altra, configurare le impostazioni, eseguire ricerche per ordine alfabetico – di contatti o tracce musicali, per esempio – così come selezionare le informazioni preferite da visualizzare sulla DII del pannello strumenti. La razza sinistra del volante integra inoltre i comandi del telefono Bluetooth®3 HandsFreeLink®. La combinazione dei comandi al volante e del display DII lungo la linea di visuale frontale contribuisce a minimizzare le distrazioni alla guida.

Un secondo comando a pollice sulla razza destra del volante permette di configurare il controllo predittivo della velocità di crociera e il sistema di mantenimento della corsia.

Il software Honda Connect di seconda generazione del nuovo CR-V offre un funzionamento intuitivo e migliorato ed un'integrazione completa per smartphone, sia tramite Apple CarPlay che tramite Android Auto. L’integrazione di Apple CarPlay significa che Honda Connect coniuga ora l’esperienza di guida con la funzionalità iPhone, trasferendo l’interfaccia di quest’ultimo sul display integrato del nuovo CR-V. I conducenti possono ora accedere alle istruzioni di navigazione, effettuare chiamate, inviare e ricevere messaggi e ascoltare musica dallo schermo touch o attraverso i comandi vocali di Apple Siri. Android Auto è stato progettato per offrire ai conducenti un modo semplice e intuitivo di utilizzo degli smartphone Android attraverso le interfacce touch e voce, minimizzando il potenziale di distrazione. Tra le funzioni supportate, Google Maps, Goolge Now, messaggistica, musica e numerose altre applicazioni a seconda del mercato di riferimento.

Il nuovo CR-V è il primo SUV disponibile in Europa ad avere l’avanzata tecnologia di propulsione ibrida. A garantire le prestazioni dell’ibrido Honda ci pensa la tecnologia i-MMD (intelligent Multi-Mode Drive) composta da due motori elettrici, una unità di controllo dell’energia, un motore a benzina a ciclo Atkinson, una batteria agli ioni di litio e un’innovativa trasmissione a componenti fisse capace di offrire elevati livelli di efficienza e reattività. Il CR-V Hybrid vanta un efficiente motore a benzina i-VTEC a ciclo Atkinson da 2.0 litri con potenza massima di 107 kW (145 CV) a 6.200 giri/min. e un motore elettrico da 135 kW (184 CV) con una coppia di 315 Nm. Il propulsore elettrico-benzina è in grado di portare CR-V Hybrid da 0 a 100 km/h in 8,8 secondi in versione FWD e in 9,2 secondi in versione AWD. La velocità massima è di 180 km/h.

Le versioni di CR-V Hybrid a trazione anteriore vantano emissioni di CO2 di 120 g/km (NEDC correlato*) e un consumo di carburante medio di 5,3 l/100 km. Le versioni di CR-V Hybrid a trazione integrale vantano emissioni di CO2 di 126 g/km (NEDC correlati*) ed un consumo di carburante medio di 5,5 l/100 km.  

L’esclusiva tecnologia i-MMD seleziona automaticamente le tre modalità di guida previste offrendo la massima efficienza possibile durante la guida. Le tre modalità sono: EV Drive, in cui la batteria agli ioni di litio alimenta direttamente il propulsore elettrico; Hybrid Drive, in cui il motore alimenta il generatore elettrico, che a sua volta alimenta il motore a propulsione elettrica; Engine Drive, in cui il motore è collegato direttamente alle ruote attraverso una frizione lock-up (di blocco). Nella maggior parte delle situazioni di guida in città, CR-V Hybrid passerà dalla modalità Hybrid Drive a quella EV Drive, e viceversa, per ottimizzare l’efficienza. Nella modalità Hybrid Drive, l’energia in eccesso prodotta dal motore a benzina può anche essere sfruttata per ricaricare le batterie attraverso il generatore. La modalità EV Drive consiste in una propulsione elettrica pura che offre a CR-V un’autonomia di 2 km circa a emissioni zero a seconda delle condizioni di guida e del livello di carica della batteria. La modalità Engine Drive è la più efficiente per la guida ad alte velocità e può essere integrata dalla funzione “boost on-demand” offerta dal propulsore elettrico per integrare, a determinate condizioni, la coppia del motore.

A una velocità di crociera di 60 km/h, CR-V Hybrid viaggerà in genere in modalità EV per oltre la metà del tempo. A 100 km/h, resterà in modalità EV Drive per circa un terzo del tempo. La velocità massima sarà raggiunta e mantenuta in modalità Hybrid Drive. Il “cuore” del sistema i-MMD decide quando passare da una modalità all’altra per massimizzare l'efficienza, senza disturbare il conducente o richiedere un intervento diretto da parte sua.

Il motore da 2.0 litri, il propulsore, il generatore e l’unità di controllo dell’energia si trovano nella parte anteriore mentre il sistema di batterie agli ioni di litio è posizionata al di sotto del vano portabagagli.

Anziché usare una trasmissione di tipo tradizionale, le parti in movimento sono connesse direttamente tra loro da un singolo rapporto fisso in grado di distribuire la coppia in modo più fluido. Questo formato rende il sistema Honda più compatto rispetto al cambio planetario e-CVT, generalmente trovato in altri veicoli ibridi, oltre a offrire un più elevato livello di reattività.

Gli ingegneri e progettisti del CR-V Hybrid si sono impegnati a fondo per garantire che il passaggio tra le fonti di alimentazione – inclusa la funzione Start&Stop– sia praticamente impercettibile agli occupanti. La fluidità di trasferimento della coppia si traduce nell’assenza di derivazione della trasmissione o di feedback indesiderato attraverso i pedali o il volante e il rumore praticamente impercettibile del propulsore offre a CR-V Hybrid una eccellente gestione dei livelli NVH.

CR-V Hybrid è dotato di un sistema di decelerazione con paletta che permette al conducente di regolare i tempi di decelerazione usando le palette posizionate dietro al volante. I tempi di decelerazione predefiniti, visualizzati sul display DII da 7 pollici, sono indicati da un solo scaglione. Il numero di scaglioni visualizzato aumenta di pari passo con i tempi di decelerazione, fino a un massimo di quattro.

Honda CR-V Hybrid viene proposto in Svizzera negli allestimenti Comfort, Elegance, Lifestyle, ed Executive (con due o 4 ruote motrici, esclusive per i due allestimenti più elevati) con prezzi che oscillano tra i 43'900 e i 58'200 franchi.

CSS Valid | XHTML Valid | Copyright © autoestrada 2018 All rights reserved. - Note legali - Created 2012 aa-arts - Restyling 2013 laio Design - Restyling 2016 Laio Design - UPDATE 2018 AMWeb