RENAULT LANCIA LA RIVOLUZIONARIA TECNOLOGIA IBRIDA E-TECH SUI SUOI MODELLI DI VOLUME

Il mondo delle auto, e in particolare quello delle motorizzazioni, è in continuo cambiamento. Necessaria riduzione di consumi ed emissioni di CO2, norme...

Leggi tutto

Opel GT X Experimental: la visione coraggiosa del futuro di Opel

Con una nuova concept car, Opel guarda all’emozionante futuro del proprio marchio. Il suo nome: Opel GT X Experimental – un SUV ambizioso, con soli 4,06 metri di lunghezza, compatto, completamente elettrico, a cinque porte, dall’aspetto di una coupé e ricco di idee innovative. La GT X Experimental incarna i valori Opel e dà un’idea dei modelli Opel del futuro. Già nel piano strategico PACE! presentato lo scorso anno, Opel aveva annunciato di affinare il profilo del marchio. La GT X Experimental è il primo risultato tangibile di questo processo.

 

Abbiamo una visione chiara di come vogliamo plasmare con successo il futuro di Opel attraverso il nostro piano PACE!. Concentriamo la nostra attenzione su un profilo di marchio forte, caratterizzato dai nostri valori: tedesco, accessibile, entusiasmante. Ciò si rivela essenziale per raggiungere di nuovo un successo sostenibile. La nostra concept car mostra come metteremo in pratica questi valori nei nostri prodotti futuri. I nostri team di sviluppo e design hanno concretizzato tutto ciò in maniera eccezionale con la Opel GT X Experimental. L’auto dà una chiara visione di come vediamo la mobilità del futuro noi di Opel” afferma il CEO Opel Michael Lohscheller.

 

Rendere accessibili le innovazioni tecniche con appassionanate spirito pionieristico

 

Nella fase concettuale della GT X Experimental Opel ha avviato una procedura intensa in modo da riflettere in maniera sostanziale la propria azienda e i propri valori. Nel corso dei 120 anni di storia dell’automobile dell’azienda, il particolare “percorso Opel” si può riassumere in tre valori: tedesco, accessibile, entusiasmante. Per il futuro il marchio perfeziona questi valori: per trarre il meglio dai valori tedeschi tradizionali viene introdotto un atteggiamento amichevole e cosmopolita. Opel lo chiama “New Germanness”. Ispirata a questo spirito Opel innovativo, la nuova GT X Experimental porta con sé la ricca eredità del marchio e la orienta all’emozionante futuro. Combina l’ingegneria, la precisione e la qualità tedesca con idee visionarie, dando così una visione dei modelli Opel della metà del 2020.

 

L’Opel GT X è espressione dei nostri principali valori di marchio – tedesco, accessibile, entusiasmante. È uno studio in cui possono identificarsi le persone. Concilia un design chiaro e coraggioso con tecnologie all’avanguardia, che facilitano la vita. Questo veicolo è sinonimo di futuro avvincente del marchio”, afferma il responsabile design di Opel Mark Adams.

 

Come ispirazione per i modelli futuri, Opel ha scelto un SUV compatto di soli
4‘063 millimetri di lunghezza (passo: 2‘625 mm, larghezza: 1‘830 mm, altezza con antenna: 1‘528 mm): l’Opel GT X Experimental si poggia su una struttura leggera ed è completamente elettrica – sostenibile ed ecocompatibile. Inoltre, viaggia su ruote da
17 pollici, che visivamente sembrano più grandi. Ciò è positivo sia per il comfort di guida sia per l’aspetto esteriore. In conformità col piano PACE! in cui Opel prometteva di offrire per tutti i suoi modelli una variante elettrificata entro il 2024, la GT X Experimental è alimentata da una batteria compatta agli ioni di litio da 50 kWh di prossima generazione, con ricarica induttiva inclusa. La GT X Experimental non prevede di consentire la guida completamente autonoma. A questo proposito, offre funzioni di guida autonoma di livello 3: può guidare da sola ma il conducente deve poter reagire in caso di pericolo e prendere il controllo.

 

Chiaro e coraggioso: così si presenta il design Opel del futuro

 

L’Opel GT X Experimental mostra proporzioni coraggiose combinate con superfici ben strutturate e sinuose. La sua caratteristica silhouette è determinata da un disegno potente che separa la parte inferiore e superiore del veicolo. La parte inferiore si presenta in grigio chiaro, mentre per la parte superiore con cofano, vetri e tetto è stato scelto un blu notte quasi nero. Al centro, una caratteristica linea gialla brillante scorre dalla parte anteriore a quella posteriore, conferendo al veicolo struttura e dinamismo. Lo schema cromatico ricorda le classiche tonalità Opel grigio/nero/giallo, in un look più fresco e moderno.

 

I designer Opel hanno anche ridotto al minimo le tradizionali “linee di taglio” nella carrozzeria, necessarie alle diverse aperture come porte e cofano. L’angolo superiore delle porte viene nascosto dalla caratteristica linea gialla; le porte posteriori si uniscono all’apertura del bagagliaio. Inoltre, i designer hanno intenzionalmente rinunciato agli elementi convenzionali come maniglie delle porte e specchietti retrovisori. La carrozzeria si presenta, invece, come una tela pulita punteggiata da dettagli come le piccole telecamere, che sporgono dalle linee gialle ai lati del cofano e sostituiscono gli specchietti esterni tradizionali.

 

Solo ciò che conta è la formula principale della GT X Experimental. In compenso, dettagli grafici integrati con parsimonia arricchiscono il look della vettura. Sulla soglia del lato guida, sono incisi dei triangoli sotto la porta posteriore. Uno di questi mostra un piccolo schermo LED esagonale, che informa sullo stato di carica elettrica della batteria. Grazie al robusto rivestimento in gomma, che sporge oltre il bordo dei cerchi e dà l’impressione di aumentare il diametro degli pneumatici in blu scuro, le ruote da 17 pollici sembrano ancora più voluminose. Le linee di design gialle sugli pneumatici riprendono la firma della carrozzeria. Incorniciano il tipico fulmine Opel elettronico, che durante la rotazione delle ruote rimane in asse. Per sottolineare il carattere da SUV del veicolo, la zona inferiore è percorsa da un rivestimento protettivo, che dona alla GT X Experimental un aspetto solido e un look selvaggio.

 

Opel Kompass e Opel Vizor: l’estetica dei modelli Opel del futuro

 

La GT X Experimental rivela per la prima volta il nuovo elemento conduttore della parte anteriore e posteriore dei modelli Opel futuri: con “Opel Kompass” si incrociano due assi col fulmine Opel nel mezzo. Il leggendario emblema del marchio diventa più che mai una caratteristica fondamentale. L’asse verticale è determinato dalla piega centrale ancora più accentuata nel cofano e continua sotto il fulmine. Le luci diurne a forma d’ala marcano gli angoli dell’asse orizzontale. Il tema viene ripreso anche nella parte posteriore e mostra Opel Kompass nella sua forma più pura: il fulmine al centro collega anche qui la linea orizzontale delle luci posteriori a forma d’ala con la linea verticale, che si estende dall’aletta dell’antenna del tetto fino alla piega accentuata nel paraurti.

 

In un design così puro come quello di Opel Kompass i designer hanno disegnato il nuovo volto di Opel, che esprime lo spirito pioneristico dell’azienda: l’“Opel Vizor” unisce caratteristiche del marchio e hightech come il fulmine LED, che informa sulle diverse condizioni operative del veicoli tramite diverse colorazioni, i fari a matrice LED, le luci diurne nonché le telecamere e i sensori, utilizzati per i sistemi di assistenza e le funzioni di guida autonoma. Tutti questi elementi sono ospitati sotto il plexiglas scuro.

 

Pure Panel: solo ciò che conta per interni comodi

 

Gli interni spaziosi dell’Opel GT X Experimental sono stati progettati secondo lo stesso principio. Anche qui è stato seguito il motto: solo ciò che conta. L’elemento principale è il cruscotto, il “Pure Panel” che riprende il design di Opel Vizor. Un unico schermo ampio supera di gran lunga la miriade di schermi, tasti ed elementi di comando delle serie passate.

 

Il chiaro design hightech si ritrova ancora in tutti gli interni. Così i quattro sedili sembrano quasi fluttuare; gli altoparlanti removibili fissati sotto i poggiatesta permettono di godere della musica anche fuori dal veicolo. I dettagli grafici sottolineano il carattere chiaro ed essenziale: il motivo a triangolo viene ripreso anche sui sedili all’altezza delle spalle nonché sul pedale dell’acceleratore e del freno.

CSS Valid | XHTML Valid | Copyright © autoestrada 2018 All rights reserved. - Note legali - Created 2012 aa-arts - Restyling 2013 laio Design - Restyling 2016 Laio Design - UPDATE 2018 AMWeb